Archivi

Bentonite

 

Il termine Bentonite è riferito ad una roccia, precisamente ad un’argilla, costituita generalmente da minerali del gruppo delle smectiti ed in particolare da montmorillonite.  Le smectiti a montmorillonite sodica sono le più pregiate e possono contenere fino al 90% di minerale utile. I depositi più importanti derivano da processi di argillificazione di precursori vulcanici depositati in ambiente marino o lacustre.

Il componente principale è la montmorillonite cui si associano altri minerali argillosi (illite, caolinite, etc.) nonché minerali residuali come: quarzo, feldspati, calcite e biotite oltre a opale, cristobalite ed anche zeoliti. La presenza o l’assenza di queste componenti spiega la grande varietà di bentonite estratta, la cui notevole diversità può influenzare la qualità del minerale e quindi l’applicazione industriale.

Il primo deposito di bentonite è stato scoperto attorno al 1890 nello stato del Montana, vicino a Fort Benton, il luogo che gli ha dato il nome. Gli Stati Uniti sono il principale produttore mondiale, seguiti dalla Cina, Turchia, Grecia e India. I principali giacimenti italiani sono in Sardegna ed in Puglia. L’estrazione avviene di solito in cave a cielo aperto.

LE PROPRIETA’ DELLA BENTONITE, DIPENDENTI DALLA RICCHEZZA DI FASI ARGILLOSE E DALLA ELEVATA CAPACITA’ DI SCAMBIO SONO:

Viscosità

Legante

Gelificante

Assorbente

 

Italiana Zeoliti fornisce bentonite bianca o grigia che per le loro peculiari caratteristiche hanno come principali destinazioni d’uso:

  • Cura degli animali. L’introduzione di lettiere agglomeranti per gatti nelle nostre case è strettamente legata alla bentonite. Infatti la bentonite sodica è in grado di adsorbire elevate quantità di acqua rigonfiandosi. Inoltre le proprietà agglomeranti e leganti ne favoriscono l’uso nelle lettiere per animali domestici evitando ai proprietari di gatti di buttare via l’intera lettiera ogni volta che si sporca, avendo la possibilità di scartare semplicemente ogni singola zolla dalla lettiera. In questo modo, la vita dei gatti è più sana e quella dei loro padroni più semplice ed economica.
  • Agricoltura. Con le sue caratteristiche assorbenti, la bentonite riduce la crescita di funghi, crittogame e insetti che hanno bisogno di un ambiente umido per prosperare. Per questo motivo, viene spruzzata in sospensione acquosa sulle foglie di colture come viti e fragole e utilizzata per migliorare le prestazioni dei fertilizzanti.
  • Ingegneria civile e ambientale. Molteplici sono le applicazioni in ingegneria tra le tante si ricordano: fanghi per trivellazioni petrolifere e geognostiche, barriere geosintetiche utilizzate nelle opere idrauliche, nelle infrastrutture di trasporto e nell’impermeabilizzazione delle strutture sotterranee.