Archivi

Feldspato

 

I feldspati costituiscono il gruppo di minerali più abbondante sulla terra: formano circa il 60% della crosta terrestre e sono presenti in tutti i tipi di rocce siano esse magmatiche, metamorfiche o sedimentarie. In base alla composizione mineralogica i feldspati si distinguono in diverse tipologie: potassico, sodico, calcico e di bario. La Turchia è il maggiore produttore di feldspato sodico al mondo mentre in Europa si trovano soprattutto depositi di feldspato potassico e sodico-potassico, principalmente usati in ambito industriale per l’elevato contenuto di allumina e alcali.

 

I.MA.F. riconosce che il feldspato è un componente fondamentale nel processo produttivo del settore ceramico e del vetro. Per questa ragione commercializza feldspati di diversa granulometria.

TIPOLOGIE

Feldspato  per impasti ceramici per la produzione di lastre ceramiche (granulometria da 20 a 75 µm)

Feldspato per engobbi e smalti ceramici (granulometria da 20 a 75 µm)

Feldspato a basso contenuto di silice libera per la produzione di quarziti e marmi sintetici (granulometria da 20 a 75 µm)

Feldspato ventilato per  gres pocellanato tecnico a tutta massa (granulometria da 20 µm a 1 µm)

PROPRIETA’

RESISTENZA ALL’URTO

Il feldspato impartisce durezza e forza ai materiali rendendoli più resistenti all’impatto. Per questo motivo è un componente fondamentale nella produzione di ceramica e vetro.

FUSIBILITA’

Questa è la caratteristica più importante dal punto di vista industriale perché permette al feldspato di essere usato in ceramica, in corpi porosi, smalti, vernici e prodotti vetrificati. In questo caso il feldspato può essere cotto ad alta temperatura – 1200°C.

Svolge, inoltre, un importante ruolo come fondente, abbassando la temperatura di fusione nel processo produttivo.

BASSA VISCOSITA’

Con il suo basso coefficiente di attrito e una buona dispersione è chimicamente inerte e non provoca alterazioni chimiche a contatto con l’ambiente esterno. Per questo motivo è perfetto per vernici e plastica.